CalcioSerie C

Fuga Monza: sconfitta la Pro Patria per 2-0

In gol all'esordio il neo acquisto Dany Mota Carvalho dopo un gioiello di Fossati

Sul prato del Brianteo, finisce 2-0 il match tra Monza e Pro Patria, valida per il recupero della ventesima giornata di campionato. Fuga Monza anticipata da fuochi d’artificio da parte della curva Davide Pieri prima del’inizio della partita. Serata glaciale, circa 3000 persone sugli spalti quasi tutti tifosi bagai. Monza con la classica maglia biancorossa, la Pro Patria indossa un’insolita casacca verde.

La prima frazione si apre a ritmi equilibrati, con le due squadre che si studiano, mostrando tensione. Primo sussulto monzese al 6′ con Anastasio, che mette in mezzo un cross teso, non trovandò però compagni pronti alla deviazione. Al 12′ Brighenti servito da Lepore, prova una conclusione al volo che però finisce altissima. Un minuto dopo arriva il primo squillo di trombe, con il tiro al volo di Brighenti su cross sempre di Anastasio, Tornaghi salva in due tempi. Al 18′ capitan Fossati da punizione disegna una traiettoria magistrale sopra la barriera, con la sfera che finisce sotto l’incrocio dei pali: vantaggio Monza che sblocca la partita. I ragazzi di Brocchi allentano un po’ la pressione, mentre la Pro Patria cerca di reagire mantenendo maggiormente il possesso palla.

Al 32′ grande occasione per i bustesi: corner da destra di Galli, Mastroianni incorna anticipando Lamanna, ma la sfera si stampa sulla traversa. A cinque minuti dalla fine primo tempo, ancora Anastasio arriva sul fondo a crossare, Tornaghi esce di pugno e allontana. Il finale di tempo è biancorosso: al 43′ Anastasio da punizione impegna Tornaghi alla parata in tuffo. Poco dopo Gliozzi stacca bene sul primo palo e incorna verso la porta, c’è ancora Tornaghi però che sventa la minaccia.

Monza subito tutto in avanti con le discese di Anastasio sulla sinistra, la difesa bustese però chiude bene. Al 58′ arriva il primo tiro biancoblù grazie alla botta dalla distanza di Ghioldi, potente ma centrale e Lamanna para senza patemi. Al 61′ entra il neo acquisto Dany Mota e va subito al tiro su azione, mandando però alto. La Pro Patria ora si sta affacciando in avanti con più frequenza e sembra credere al pari. Al 69′ errore di Molinari in fase di ripiego, contropiede di Dany Mota che però spreca tutto, calciando alla luna da ottima posizione.

A un quarto d’ora dalla fine la Pro Patria alza il baricentro guadagnando campo alla ricerca del pareggio, ma il Monza gesetisce la sfera e non si fa spaventare. Comincia il carosello dei cambi e mister Javorcic si gioca la carta Kolaj. Al 78′ però è Rigoni a seminare il panico nell’area biancoblù con una serie di dribbling, Lombardoni in tackle devia di mano, ma l’arbitro nega il rigore. All’83’ punizione dalla sinistra battuta da Lepore , Dany Mota giradi testa e la palla finisce nell’angolino dove Tornaghi non arriva: è il gol del 2-0. Sul finale Dany Mota tenta la mezza rovesciata, deviata però in corner.

Cala il sipario sul match del Brianteo: finisce 2-0 tra Monza e Pro Patria, con a segno Fossati e Dany Mota Carvalho al suo esordio. Prestazione positiva per i varesotti, ma i biancorossi sono di un’altra categoria. Monza che vola in fuga a +13 sul Pontedera sconfitto nel derby toscano con la Carrarese.

Tags

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close